Benessere organizzativo

Analisi di benessere organizzativo

L’analisi del benessere organizzativo misura il livello di soddisfazione dei lavoratori di un’organizzazione rispetto ad alcuni fattori considerati particolarmente rilevanti sia dal punto di vista del loro benessere psicofisico, sia con riferimento all’impatto che questi fattori hanno sulla produttività delle persone.

Tali indagine fornisce quindi elementi importanti sia per evidenziare eventuali situazioni che creano disagio all’interno dell’Ente, sia per riconoscere gli elementi che, modificati, potrebbero contribuire a migliorare la performance delle persone che vi lavorano e, di conseguenza, a migliorare la performance dell’Ente.

Diversi studiosi hanno affrontato il tema del benessere organizzativo, cercando di identificare i fattori che maggiormente lo influenzano. Fra questi, le opere più significative sono forse quelle di Koys e Decotiis (1991) e di Ostroff (1993).

Questi studiosi evidenziano come il benessere delle persone all’interno delle organizzazioni sia influenzato da fattori che hanno a che vedere con la relazione con il capo ed il suo stile di leadership, con la relazione con i colleghi, con il contenuto del lavoro svolto, con l’equità dei sistemi dell’organizzazione, con il riconoscimento del contributo fornito da ciascuno, con la possibilità di crescere e sviluppare un apprendimento continuo.

 

Il decreto legislativo 150/2009 e l’analisi del benessere organizzativo

L’art. 14 comma 5, inserisce fra le competenze dell’Organismo Indipendente di Valutazione, la supervisione sulla “realizzazione di indagini annuali sul personale dipendente volte a rilevare il livello di benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione nonché la rilevazione della valutazione del proprio superiore gerarchico da parte del personale, e ne riferisce alla predetta Commissione” (CIVIT).

La delibera CIVIT 112 del 2010 evidenzia inoltre come l’analisi del benessere organizzativo sia uno strumento molto utile ai fini dell’analisi del contesto interno all’organizzazione necessaria per una corretta definizione degli obiettivi strategici ed operativi dell’Ente e per l’elaborazione del Piano delle Performance.

La nostra proposta

È possibile effettuare l’analisi del benessere organizzativo utilizzando un questionario standardizzato messo a punto sulla base dell’esperienza pluriennale nel campo di tali rilevazioni.

Tale questionario consente di rilevare dati relativi a diversi fattori e ciascun Ente può decidere se utilizzare tutti i moduli o solo alcuni di essi.

Il questionario completo consente di approfondire i seguenti aspetti:

-          Relazione con il capo

  • Comunicazione
  • Equità
  • Assegnazione di obiettivi e feedback sui risultati ottenuti
  • Supporto
  • Stile di leadership

-          Relazione con i colleghi

  • Livelli di collaborazione e competizione
  • Supporto
  • Qualità delle relazioni personali

-          Procedure e processi

  • Chiarezza delle procedure
  • Coerenza delle procedure con quanto necessario
  • Equità nella suddivisione dei carichi di lavoro

-          Sistemi di gestione delle Risorse Umane

  • Equità del sistema premiante
  • Opportunità di apprendimento e crescita

-          Relazione con l’Ente

  • Condivisione dei valori ed etica
  • Immagine
  • Condivisione delle strategie attuate

-          Ambiente di lavoro

  • Sicurezza
  • Piacevolezza delle strutture

-          Contenuti del lavoro

  • Interesse per l’attività svolta
  • Varietà della mansione
  • Relazione con gli utenti

 

Qualora l’Ente volesse approfondire anche altre tematiche, è possibile personalizzare il questionario in funzione delle esigenze manifestate.

Il questionario è compilabile on line dai dipendenti dell’Ente ed i risultati vengono elaborati garantendo l’anonimato dei rispondenti.

Le analisi possono essere svolte, oltre che a livello generale dell’Ente, anche per ciascun Dipartimento, Funzione o Area dell’Ente.

È possibile anche identificare dei gruppi di rispondenti diversi in funzione del ruolo (Dirigenti, Responsabili di Posizione Organizzativa e Alte Professionalità, Dipendenti)

All’Ente viene presentato un report che descrive, attraverso grafici e commenti, il livello di soddisfazione dei lavoratori rispetto alle tematiche osservate, evidenziando le specificità di ciascuna struttura interna e/o di ciascun ruolo, qualora si sia scelto di monitorare anche tali differenze.

Sulla base dei risultati emersi dall’analisi del benessere organizzativo, il report conterrà anche delle indicazioni relative a possibili obiettivi da inserire nel Piano delle Performance e a quelli da assegnare ai Dirigenti e/o ai Responsabili di Posizione Organizzativa e Alte Professionalità.